Generatori

Nel settore della generazione di energia possiamo considerare sia i motori a combustione interna a sè stanti sia i gruppi di generazione che accoppiano motore e alternatore per la produzione di energia elettrica.

In presenza di un motore endotermico si generano vibrazioni legate al ciclo di combustione e al movimento alternato dei pistoni: tali vibrazioni presentano dei picchi in corrispondenza delle armoniche multiple del regime di funzionamento del motore.

In caso di alternatori e turbine le eventuali vibrazioni sono collegate a eccentricità, disallineamenti e sbilanciamenti degli organi rotanti e tendono ad aumentare con l'usura dei componenti.

In tutti questi casi sono presenti forze non trascurabili dirette orizzontalmente rispetto al piano d'appoggio, sopratuttto allo spunto, e quindi l'antivibrante selezionato deve poter sostenere sia i carichi statici verticali che le sollecitazioni dinamiche orizzontali.

I supporti Vibrostop AAVibrostop TSZ (per i carichi più rilevanti) riescono ad assolvere entrambi i compiti conservando il vincolo in sicurezza anche in caso di danneggiamento o usura della parte elastomerica.

Sempre nel settore della produzione di energia elettrica, i trasformatori sono macchine statiche che, se di grosse dimensioni, emettono vibrazioni (e rumore) alla frequenza di 50 HZ collegate al fenomeno della magnetostrizione dei materiali metallici attraversati dalla corrente elettrica.

In questo caso, in assenza quindi di forze orizzontali, si possono utilizzare isolatori della serie Vibrostop Flexobloc.